Tutta questione di campane … e di campanili

La campana in bronzo del 1285  collocata sul campanile di Vitolini
La campana in bronzo del 1285 collocata sul campanile di Vitolini

L’hanno vista in pochi, e ancora meno sono quelli che l’hanno fotografata. Noi lo facemmo qualche anno indietro ormai, e pubblichiamo oggi una di quelle foto. Si trova a Vitolini, ed è molto, molto in alto! Stiamo parlando di una campana in bronzo fusa nel 1285, la più antica delle campane presenti sui campanili delle chiese della zona (anche perché molte furono fuse durante l’ultima guerra per recuperare metallo da munizioni), che nel Medioevo assolveva a funzioni ecclesiastiche e civili, e che la tradizione vuole appartenuta all’abbazia di San Giusto; un’altra leggenda inoltre vuole la campana maggiore appartenuta ad un’antica chiesa di Vinci e tolta dall’originale collocazione proprio dai vitolinesi. Si tratta solo di leggende tramandate nei secoli, che pure possono avere qualche fondamento. La campana maggiore comunque (100X92) è in bronzo, a forma di pera, con larga gonna dal bordo leggermente bombato. Nella parte superiore entro due bande reca una lunga iscrizione, della quale proponiamo un estratto: “Sub A.D. 1285 menten Berardi magister Joannes de Pistorio simul … filio suo me fecit”.

Paolo Santini ©RIPRODUZIONE RISERVATA