Villa Corsini
Villa Corsini

Una bella novità accoglie quest’anno i visitatori abituali delle giornate del F.A.I. Sabato 21 e domenica 22 marzo, Villa Corsini a Castello (Firenze) sarà aperta dalle 10 alle 17 nell’ambito dell’iniziativa denominata “Giornate di primavera del F.A.I.”. Ingresso gratuito, con i visitatori che potranno avvalersi dell’assistenza culturale degli “apprendisti ciceroni”, studenti delle scuole medie e superiori che hanno aderito all’iniziativa, ormai anch’essa divenuta una buona abitudine. Importante oltretutto per far conoscere da vicino ai giovani studenti il mondo della guida turistica e la funzione insostituibile di chi accompagna i visitatori nella visita di un luogo d’arte. Con l’occasione sarà per la prima volta visitabile l’itinerario tattile di opere lapidee, per ipovedenti e non vedenti. Infatti, il progredire dei lavori dei Grandi Uffizi, ormai estesi al piano terra del lato occidentale del complesso vasariano, ha reso necessaria la rimozione delle sculture antiche sino ad oggi lì sistemate. Le opere, 34 in tutto fra busti ed are di età romana, sono state trasferite in massima parte in tre locali, appositamente recuperati, posti al primo piano dell’Antiquarium di Villa Corsini a Castello. Si è così evitata la collocazione nei depositi di questi importanti esempi dell’arte scultorea romana tardo repubblicana e imperiale, garantendo la loro fruibilità al pubblico per tutto il periodo dei lavori. Dieci fra i busti trasferiti a Villa Corsini erano parte integrante dell’itinerario tattile per non vedenti e ipovedenti inaugurato in Galleria ormai tre anni or sono. Questa sezione del percorso rimarrà comunque utilizzabile come tale anche nella villa, dove le sculture, dotate di didascalie in braille, saranno interamente esplorabili con l’ausilio di guanti in lattice.

P.S.