La Cappella Palatina
La Cappella Palatina

Grazie alla collaborazione degli assistenti e operatori alla vigilanza del Museo degli Argenti di Palazzo Pitti – e in occasione della mostra Lapislazzuli Magia del Blu appena inaugurata nel Museo degli Argenti – nei giorni 12, 16, 18, 20, 23 e 25 giugno, per i visitatori di Palazzo Pitti sarà possibile visitare la Cappella Palatina in orario 8.15-13.50, situata sul lato destro del cortile del Palazzo e abitualmente chiusa al pubblico. L’accesso è gratuito per i possessori dei biglietti d’ingresso ai circuiti museali di Palazzo Pitti.

Consacrata nel 1785, la Cappella fu voluta da Pietro Leopoldo di Lorena ed è decorata con gli affreschi di Luigi Ademollo. L’altare della Cappella, progettato da Santi Pacini, raccoglie i preziosi ornati in pietra dura e lapislazzuli provenienti dal celebre altare tabernacolo della Cappella dei Principi della Basilica di San Lorenzo, commissionato da Ferdinando I de’ Medici e mai portato a termine. Esso è sormontato da un crocifisso, vero capolavoro d’avorio dello scultore tedesco Balthasar Permoser.