Fortezza sul mare, Livorno Courtesy Lionard
Fortezza sul mare, Livorno Courtesy Lionard

VENDESI FORTEZZA SUL MARE PROGETTATA DA LEONARDO DA VINCI, questo il titolo, che a prima vista può certamente apparire roboante, di un annuncio immobiliare piuttosto esclusivo. Ma è tutto vero. Anzi, un immobile da sogno come questo meriterebbe l’attenzione di chiunque abbia a cuore l’opera del Genio vinciano; dopo tutto si tratta praticamente dell’unica fortificazione esistente di progettazione leonardesca. E scusate se è poco.  

“Una fortezza sul mare, le cui mura furono progettate nel 1500 da Leonardo da Vinci, una villa ad Ischia dove soggiornò Garibaldi, una casatorre costruita per difendersi dagli attacchi dei pirati, sono tre delle oltre 100 dimore storiche, ville e castelli sul mare in vendita nelle località più esclusive d’Italia. I prezzi per acquistarle variano da 2 a 45 milioni di euro e si tratta, per la maggior parte,  di immobili in perfetto stato di manutenzione”. Si trova in Toscana, in provincia di Livorno, la fortezza sul mare le cui possenti mura furono progettate da Leonardo da Vinci, che vi soggiornò nel 1502, per poi divenire nel 1800 la residenza della principessa Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone (http://www.lionard.it/storica-villa-lusso-livorno-toscana.html). “Nel sito web (http://www.lionard.it/) della Lionard Luxury Real Estate, leader in Italia nel settore immobiliare della fascia luxury, sono presenti 140 immobili di pregio sul mare in Italia, ma in portfolio sono molti di più”, afferma Dimitri Corti, amministratore delegato della società. Questo l’annuncio a dir poco sbalorditivo.

Piombino in una mappa del Settecento, particolare
Piombino in una mappa del Settecento, particolare

Su Leonardo a Piombino si segnala la monumentale opera dell’ingegnere e architetto Amelio Fara, dal titolo “Leonardo a Piombino e l’idea della città moderna tra Quattro e Cinquecento”, edita per i tipi di Olschki nel 1999 e ancora testo di riferimento per gli studi del settore. Fara presentò la sua opera anche a Vinci, dimostrando come il rivellino della fortificazione cinquecentesca fosse opera inequivocabilmente attribuibile a Leonardo Da Vinci. La presenza a Piombino di mura leonardesche, la struttura della città fortificata dal 1442, i progetti di Leonardo del 1502-3 per Cesare Borgia e del 1504 per Jacopo IV Appiani, la trasformazione del paesaggio, l’incidenza su Albrecht Dürer, la composizione originaria del Codice Madrid II, costituiscono i temi principali del volume.

Paolo Santini