La cerimonia di inaugurazione del Museo dentro il Duomo di Firenze, foto Claudio Giovannini
La cerimonia di inaugurazione del Museo dentro il Duomo di Firenze, foto Claudio Giovannini

Un grande giorno per Firenze; è stato inaugurato stamani nella città gigliata il nuovo Museo dell’Opera del Duomo. Ricca la platea degli intervenuti: il sottosegretario di stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,  Luca Lotti, il cardinale Giuseppe Betori, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, il sindaco del Comune di Firenze, Dario Nardella, il presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore, Franco Lucchesi, il direttore del Museo dell’Opera del Duomo, Timothy Verdon e l’architetto Adolfo Natalini. A sorpresa è intervenuta anche la First lady Agnese Renzi. Nel pomeriggio l’apertura al pubblico con centinaia di persone che si sono messe in fila fin dalle 13.30 per entrare nel museo che apriva le porte alle 14.30. La fila è continuata ininterrottamente tutto il pomeriggio fino all’ora di chiusura. Da domani il museo sarà aperto regolarmente, tutti i giorni, con orario continuato dalle ore 9.00 alle 19.00 .

Apertura del Nuovo Museo dell'Opera del Duomo
Apertura del Nuovo Museo dell’Opera del Duomo

Il nuovo Museo dell’Opera del Duomo a Firenze conserva la maggiore collezione al mondo di scultura del Medioevo e del Rinascimento fiorentino. 750 opere tra statue e rilievi in marmo, bronzo e argento, tra cui capolavori dei maggiori artisti del tempo: Michelangelo, Donatello, Arnolfo di Cambio, Lorenzo Ghiberti, Andrea Pisano, Antonio del Pollaiolo, Luca della Robbia Andrea del Verrocchio e molti altri ancora. Oltre 200 opere visibili per la prima volta al pubblico dopo il restauro, tra queste la Maddalena di Donatello, la Porta Nord di Lorenzo Ghiberti per il Battistero di Firenze e i ventisette pannelli ricamati in oro e sete policrome su disegno di Antonio del Pollaiolo. Nel nuovo Museo troveranno posto anche molte opere mai viste prima o conservate nei depositi per decenni, come le quindici statue trecentesche e quasi settanta frammenti della facciata medievale del Duomo. L’Opera di Santa Maria del Fiore ha investito 45 milioni di euro di risorse proprie nella realizzazione del nuovo Museo. Direttore e autore del progetto museologico è Timothy Verdon, mentre il progetto architettonico è di Adolfo Natalini e Guicciardini & Magni architetti. La realizzazione del nuovo Museo dell’Opera del Duomo è parte di un programma di interventi, tra cui il restauro delle facciate esterne del Battistero che èterminato il 25 ottobre scorso, messi in campo dall’Opera in vista del V Convegno Ecclesiale Nazionale della Chiesa Italiana che si terrà a Firenze a novembre e che vedrà la visita di Papa Francesco.

Museo dell’Opera del Duomo di Firenze

Piazza del Duomo 9, 50122 Firenze, Tel. centralino 055 – 2302885

Orari: Aperto tutti i giorni della settimana, dalle ore 9.00 alle ore 19.00

Ingresso: Biglietto Unico di 15 euro comprensivo della visita del Museo, del Battistero, del Campanile di Giotto, della Cupola del Brunelleschi e della Cripta di Santa Reparata
Bambini sotto i 6 anni gratuito – Bambini da 6 a 11 anni compiuti  € 3,00. Fino al 26 gennaio 2016, possibilità di acquistare un BIGLIETTO CONGIUNTO che permette la visita al Museo, al Battistero e alla mostra “Divina Bellezza tra Van Gogh, Chagall e Fontana” a Palazzo Strozzi. Costo 12 euro, ridotto 6 euro

 Sito internet: http://www.ilgrandemuseodelduomo.it/museo

Fonte: Opera del Duomo Firenze, Ufficio stampa