Aprire un sito è un po’ come metter su casa; è ciò che abbiamo fatto cominciando le pubblicazioni con il sito Olmastrello. Innanzitutto il nome. Si tratta di un luogo, appena reperibile sulle carte topografiche, ma ben caratterizzato. Soprattutto si chiama così da tempo immemorabile. Ci piaceva, e lo abbiamo scelto, ben sapendo che per essere riconosciuto dagli dei del web, i motori di ricerca, avrà bisogno di un po’ di tempo, visto che è abbastanza unico anche nel variegatissimo panorama toponomastico toscano. Poi, gli argomenti. Saranno vari, e molti corrisponderanno agli argomenti che normalmente tratto da appassionato della ricerca storica e da giornalista sul quotidiano Il Tirreno e altrove. Quindi non ci sarà un tema specifico, ma i temi saranno tanti, dalla storia alla cultura, all’attualità, ai saperi perduti ma anche a quelli che per adesso si mantengono. In seguito, spero di poter ospitare, oltre ai commenti che sono ben accetti, anche il contributo di altri autori, per arricchire di contenuti le nostre riflessioni.  Questo sarà anche un luogo di lavoro. Il nostro lavoro, quello di scrivere e di comunicare, oltre che informare. Proporremo soluzioni all’avanguardia e al passo con l’attualità soprattutto per la comunicazione culturale, rivolgendoci a tutti; privati, enti, aziende. Intanto cominciamo.