Uffizi: vietato da quattro mesi l’uso del selfie stick nel museo. Lo ricorda Anche Antonio Natali

Michelangelo Buonarroti, Tondo Doni, Galleria degli Uffizi, Firenze
Michelangelo Buonarroti, Tondo Doni, Galleria degli Uffizi, Firenze

Alla possibilità di scattare foto alle opere nei musei statali dedicammo un articolo (ecco il link) alcuni mesi orsono. Ci fu anche qualche polemica. Nel dare informazione di una importante nota diramata dalla direzione della Galleria degli Uffizi, ribadiamo la nostra posizione: quando visitate un museo, lasciate a casa la reflex; godetevi le opere e la loro intimità. “Dal punto di vista culturale e morale questi autoscatti sono un’aberrazione – ha affermato il direttore degli uffizi Antonio Natali ricordando il divieto del selfie stick – e riducono a comprimari le opere che invece sono protagoniste. Oggi come oggi anche agli Uffizi si vedono scene da teatrino parrocchiale o da casa del popolo; gente che si bacia, di tutto”. E quindi è stato necessario ribadire il divieto della “prolunga” per smartphone, pericolosa per le opere, che rischiano di essere danneggiate, e per le persone. Anche a seguito di notizie apparse su alcuni media, talvolta incomplete, la Direzione della Galleria degli Uffizi ribadisce dunque al pubblico dei visitatori che all’interno del museo è vietato l’utilizzo del considdetto selfie stick, l’asticella telescopica metallica alla cui estremità viene posizionato lo smartphone per gli autoscatti (selfie), allargando il campo visivo. Il divieto è in vigore dalla fine mese di ottobre 2014 ed è chiaramente indicato sia in prossimità della  biglietteria del museo, sia al punto numero 12 delle “Regole di comportamento” del visitatore della Galleria degli Uffizi, leggibili online sulla pagina dedicata al museo sul sito web del Polo Museale Fiorentino, al seguente indirizzo: http://www.polomuseale.firenze.it/allegati/musei/uffizi/Divieti_2-1.pdf.

Paolo Santini